CunConigli
Regolamento Commissione Unica Nazionale Conigli



In attuazione del Piano di intervento per il settore cunicolo, sottoscritto il 29 aprile 2010, e con relativo piano degli impegni esecutivi del 10 luglio 2012, il 3 agosto 2012 è stata insediata la Commissione Unica Nazionale dei conigli vivi da carne da allevamento nazionale.

La Commissione Unica Nazionale dei conigli vivi da carne da allevamento nazionale si riunisce settimanalmente e ha il compito di definire anticipatamente una tendenza di mercato e il prezzo indicativo all’ingrosso relativo alla settimana successiva per ogni singolo prodotto.

I lavori della Commissione Unica Nazionale dei conigli vivi da carne da allevamento nazionale, coordinati dal Segretario della Commissione, si articolano in due fasi:

Fase 1: Raccolta e analisi dei dati - La Commissione Unica Nazionale dei conigli vivi da carne da allevamento nazionale procede alla formulazione anticipata delle tendenze di mercato e dei prezzi indicativi basandosi sui dati relativi a: prezzi all’ingrosso nazionali di conigli vivi e macellati, prezzi dei principali mercati esteri dei conigli vivi e carcasse, dati di macellazione nazionali, import-export per conigli vivi, prezzi al consumo rilevati dalla GDO, indice dei prezzi alla produzione, consumi domestici, report sulla congiuntura agricola allevamenti animali da carne, report sul clima di fiducia dell’industri alimentare, report sul clima di fiducia della GDO, costi medi di produzione e ulteriori dati e analisi. Dopo la comunicazione sintetica dei dati da parte del Segretario, i singoli commissari presenti alla riunione compilano e sottoscrivono una specifica scheda di mercato, che evidenzia la tendenza di mercato e i relativi prezzi indicativi con una sintetica motivazione. Il Segretario provvede quindi alla raccolta e all’analisi delle schede di mercato e provvede a comunicare alle parti le risultanze di suddetta analisi.

Fase 2: Formulazione della tendenza e del prezzo indicativo di mercato anticipati - La Commissione procede alla formulazione anticipata della tendenza di mercato e dei prezzi indicativi per ciascun prodotto previsto dalla declaratoria. Si giunge alla definizione della tendenza e dei prezzi indicativi con l’accordo tra le maggioranze qualificate dei 2/3 (arrotondato per difetto o per eccesso) delle rispettive rappresentanze, che risultano dalle schede di mercato. In caso di mancato accordo, si procede alla Commissione ristrettissima, il cui successo dipende dall’accordo tra il commissario della parte allevatori e il commissario della parte macellatori. Nel caso in cui non venga trovato l’accordo, il Segretario formula una ipotesi di tendenza di mercato e una conseguente ipotesi di range di prezzo che comunica alla Commissione ristrettissima. Il successo della Commissione ristrettissima dipende dall’accordo tra i due commissari.


In caso di mancato accordo, il Segretario provvede a pubblicare nel listino, se condivise, le tendenze di mercato.


Regolamento CUN Conigli
Codice di comportamento
Scheda di Mercato CUN Conigli

 
  Il sito internet CunConigli.it è gestito da B.M.T.I. SCpA | PIVA 06044201009